Pannelli solari termici

I pannelli solari termici permettono di riscaldare l’acqua sanitaria, le piscine ed integrare il riscaldamento.
Si basano su un principio molto semplice: catturare il calore proveniente dal Sole ed utilizzarlo per il riscaldamento o la produzione di acqua calda. La temperatura dell’acqua riscaldata dai raggi solari in estate può arrivare fino a 90° C, ben oltre la temperatura necessaria per fare una doccia (40°-45° C).

Un pannello solare termico (o collettore solare) è composto da un radiatore in grado di assorbire il calore dei raggi solari e trasferirlo al serbatoio di acqua. La circolazione dell’acqua dal serbatoio al rubinetto domestico è realizzata mediante circolazione naturale o forzata, in quest’ultimo caso il pannello solare integra una pompa idraulica con alimentazione elettrica.

Il numero dei pannelli solari termici è determinato dalle esigenze dell’utenza e dal clima del luogo. Un pannello termico della dimensione di un metro quadro riesce a soddisfare in media 80-130 litri d’acqua calda al giorno alla temperatura media di 40°. Il consumo medio di acqua calda per persone è di circa 50 litri al giorno, pertanto un metro quadro di pannello dovrebbe soddisfare le esigenze d’acqua calda di 1 persona. Le principali domande di chi si interessa per la prima volta ai pannelli solari termici sono del tipo: “e quando piove? quando è nuvoloso? di notte?”. La tecnologia ha superato da tempo questi handicap. L’acqua sanitaria riscaldata viene mantenuta in serbatoi coibentati per garantire un’autonomia per molte ore in più. I pannelli solari termici non possono essere considerati un sostituto della caldaia ma un sistema complementare per ridurre il consumo di combustibile necessario per il riscaldamento dell’acqua sanitaria. Nel caso in cui la temperatura nel serbatoio di accumulo scenda sotto i 40°C in automatico il generatore principale (caldaia, pompa di calore etc..) integrerà il calore necessario alle utenze.

Gli stessi pannelli posso anche essere utilizzati per alimentare lavatrici, lavastoviglie, per il riscaldamento di piscine e per l’integrazione nei riscaldamenti a bassa temperatura.